Attività

I benefici del PILATES

“Pazienza e perseveranza sono qualità essenziali per il successo e la realizzazione finale, per ogni cosa per cui valga la pena sforzarsi.”

 Joseph Pilates??‍♀️


Ciao a tutti/e! ??? Perdonate la mia latitanza! Tra un piccolo infortunio e questa emergenza di pandemia globale c’è stato un certo movimento! Ma bisogna reagire e rimettersi in sella!

E così ho fatto! Eccoci qua più forti di prima… ??

Oggi vi parlerò di un’attività nata all’inizio del Novecento ma diventata davvero famosa negli ultimi anni. Prima era un allenamento azzarderei dire di nicchia. Spopolava tra i VIP ed erano davvero poche le palestra che lo praticavano! Oggi in qualsiasi palestra ci sono corsi di questa attività e ci sono centri specializzati per questa disciplina!

Mai sentito parlare del PILATES?!?! ????‍♀️

Credo proprio di sì, anche se all’apparenza sembra un disciplina per uomini pelati e spagnoli ??? in realtà è un’attività per tutti: donne, uomini, giovani, anziani…

Il pilates nasce nel primo Novecento da Joseph Pilates. Non è una semplice attività sportiva, ma un vero e proprio metodo di allenamento.

Traendo ispirazione da alcune discipline orientali come lo Yoga, il signor Pilates ha creato un vero metodo di allenamento che stimolasse la muscolatura, aiutasse la postura e servisse anche da training mentale!

Il Pilates stimola e tonifica principalmente i muscoli del tronco e aiutandosi con la respirazione “allena la mente a controllare i muscoli”.
Si lo so, detto così sembra più difficile di quello che è.

Faccio un esempio banale: uno degli allenamenti preferiti dei ballerini è proprio il Pilates, questo perché il ballerino è lo “sportivo” con più controllo muscolare di chiunque. Così anche chi pratica il Pilates. La danza e il Pilates praticati con frequenza e regolarità regalano una vera e propria consapevolezza muscolare. Ogni fascia muscolare, ogni nervo o tendine è allenato, senza localizzare l’allenamento di un solo gruppo muscolare. Questo permette mentalmente di capire e gestire i muscoli del nostro corpo, e nel caso del Pilates, principalmente dei muscoli della colonna vertebrale e del tronco.

Il Pilates però non allena solo i muscoli dell’addome e della schiena, ma allunga le fasce muscolari e stimola tutta la muscolatura.

All’interno del Metodo Pilates esistono varie discipline:

Pilates Matwork:

È il pilates che tutti noi conosciamo, un insieme di movimenti fluidi e continui eseguiti semplicemente su un tappetino, a volte con l’aiuto di piccoli attrezzi (elastici, palla…). Quando fu inventato questo metodo fu chiamato Muscle Contrology, proprio perché tramite la concentrazione e la respirazione si potesse arrivare a controllare ogni singolo muscolo e ad avere una forte consapevolezza del proprio corpo.

Pilates con macchinari “Reformer”:

Altri metodi Pilates sono quelli con macchinari inventati e creati da Joseph Pilates e sono il Reformer, Radillac o Chair. Si, perché il Signor Pilates, durante la guerra studio questo metodo ispirandosi ad alcuni esercizi di riabilitazione che potevano essere fatti dai lettini degli ospedali tramite fasce elastiche e basati sulle leve. Alcuni macchinari posso aiutare moltissimo ad allenare le fasce muscolari, donando elasticità e flessibilità al corpo, creano una base di allenamento più solida da utilizzare a corpo libero con il Matwork.

Metodi Pilates non classici (dopo la morte di Joseph Pilates):

Al giorno d’oggi ci sono davvero tantissime tipologie di Pilates, quello per l’allenamento dei ballerini (che prese piede a New York tra i ballerini professionisti), Pilates in gravidanza, Pilates Posturale, Pilates per l’osteoporosi…

Il Pilates divenne famoso tra attori, vip e gente comune durante i primi anni 2000 ma tutt’oggi conserva i principi fondamentali inventati molti anni fa da Joseph Pilates:

  • CONCENTRAZIONE: Fondamentale per avere consapevolezza del proprio corpo e della propria colonna vertebrale in particolare e per liberare la mente da qualsiasi distrazione o preoccupazione;
  • CONTROLLO E FLUIDITÀ DEL MOVIMENTO: La concentrazione ci abitua ad avere consapevolezza di ogni movimento e di ogni reazione provocata dal movimento, dunque il passo successivo è eseguire il tutto con fluidità e continuità, mantenendo l’equilibrio e il controllo del nostro corpo. I movimenti devono essere fluidi e continui. (Questo aiuta tantissimo anche i semplici movimenti del quotidiano, alzare le bottiglie dell’acqua, stare seduti a lavoro…)
  • PRECISIONE: La precisione aiuta a bilanciare le fasce muscolari e a correggere il nostro equilibrio, garantendoci ottimi risultati sui movimenti quotidiani già dalle prime lezioni.
  • RESPIRAZIONE: Una lezione di Pilates efficace mette la respirazione al centro dell’esercizio. Ogni movimento deve essere accompagnato da un’indicazione sulla respirazione. L’inspirazione avviene attraverso il naso e da la possibilità al diaframma di aprirsi per incamerare aria. L’espirazione avviene attraverso la bocca fino a rilassare l’addome e dando la possibilità al diaframma di tornare alla sua posizione di partenza.
  • BARICENTRO: Joseph Pilates definiva la zona tra la fine della cassa toracica e il bacino powerhouse. Il Pilates si concentra principalmente sulla tonificazione e l’allenamento di questa zona, in maniera da mantenere il peso al centro, il baricentro e dunque di trovare il giusto l’equilibrio che permetta poi al nostro corpo di effettuare qualsiasi tipo di movimento.
  • ISOLAMENTO: Il Pilates ti permette di “isolare” i diversi gruppi muscolari per capire su quale zona lavorare e con che intensità farlo, aiuta indirettamente anche a ripristinare equilibrio. In caso di infiammazione di un gruppo muscolare, tutte le zone circostanti ne risentono, per questo imparare a riconoscerle e ad isolarle è davvero importante.
  • RIPETIZIONE: Praticare il Pilates con perseveranza e regolarità almeno due volte a settimane aiuta notevolmente il nostro corpo. Come dice Joseph Pilates la pazienza e la perseveranza sono fondamentali ed essenziali per tutto ciò per cui vale la pena fare fatica! ??❤️

Esistono attività per tutti e alla portata di tutti, l’importante è essere pazienti e buttarsi in questa avventura!
Comincia dalle basi: ALLENA IL TUO SORRISO???❤️

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *